!DOCTYPE html>
Home » Problemi di udito » La sindrome di Ménière: cos’è, sintomi, cura

La sindrome di Ménière: cos’è, sintomi, cura

da | Mar 2, 2018 | Problemi di udito

La sindrome di Ménière è una malattia cronica a carico dell’orecchio. Si chiama così perché il primo medico che la descrisse alla Comunità Scientifica, dopo averla individuata e compresa, si chiamava Prosper Ménière. È una malattia tipica dell’età adulta e, generalmente, fa il suo esordio tra i 40 e i 60 anni per aggravarsi, poi, col progredire e l’avanzare dell’età.

Malattia Ménière: cos’è e quali sono le cause

La sindrome di Ménière è una malattia dell’orecchio interno. Si accumula del liquido, chiamato endolinfa, nel labirinto. Il labirinto è un piccolo organo posto all’interno dell’orecchio, che serve a gestire l’equilibrio e alcune funzioni neurologiche. Ad esempio: la capacità di camminare dritti, di evitare gli ostacoli sul proprio percorso, di percepirsi in modo corretto nello spazio. La Ménière è una malattia tipica dell’età adulta e avanzata. I primi sintomi e le prime avvisaglie si possono avere già attorno ai quarant’anni. Si tratta di una patologia a decorso cronico: vuol dire che, nel tempo, tende a peggiorare e mai a regredire o migliorare.

Le cause di questa malattia possono essere diverse:

  • familiarità: è stato accertato che, chi ha casi di familiari stretti malati di Ménière, ha più possibilità di ammalarsi a sua volta, giunto nella fascia di età a rischio
  • infezioni virali o batteriche dell’orecchio: a volte, un’otite trascurata o curata male può evolvere in sindrome cronica di Ménière
  • traumi: può succedere che, a seguito di un trauma cranico, si danneggi il drenaggio dell’endolinfa e questa si accumuli all’interno dell’orecchio
  • composizione soggettiva dell’endolinfa: quando il liquido è troppo denso, per motivi genetici e soggettivi, fa fatica a scorrere agevolmente e può accumularsi in spazi molto piccoli, come il labirinto
  • pressione alta: è stato riscontrato che gli ipertesi sono più soggetti alla sindrome di Ménière, specialmente attorno ai cinquant’anni di età

I sintomi: come si manifesta la sindrome di Ménière?

I primi sintomi di questa patologia possono essere così sfumati da passare inosservati. Nella maggior parte dei casi, le prime avvisaglie si hanno con un attacco di fischio all’orecchio che poi sparisce, per non ripresentarsi per settimane, mesi o addirittura anni. In seguito, l’episodio può ricomparire e la distanza tra le recidive accorciarsi.

In questa fase la malattia diventa conclamata e i sintomi correlati compaiono spesso tutti insieme:

  • sibili e fischi alle orecchie, chiamati in gergo medico acufeni
  • diminuzione dell’udito, detta ipoacusia
  • tintinnii nell’orecchio, come se si muovesse qualcosa al suo interno
  • sensazione di orecchio tappato, occluso, che appanna l’udito, come se ci si trovasse sott’acqua
  • vertigini e capogiri
  • difficoltà di equilibrio, episodi ricorrenti in cui si inciampa o ci si scontra con gli oggetti posti sul proprio cammino
  • camminata incerta perché ci si fida sempre meno del proprio equilibrio e della propria stabilità

La malattia Ménière è molto semplice da diagnosticare: basta fare una visita specialistica da un otorino. Ascoltando i sintomi, e controllando l’interno dell’orecchio, il medico arriva facilmente ad una diagnosi certa.

Come si cura la sindrome di Ménière?

La Ménière è una malattia cronica. Questo vuol dire che una cura che la faccia scomparire non esiste. È possibile, però, lenire i sintomi, tenerla sottocontrollo ed evitare che peggiori o, comunque, rallentarne nettamente la progressione. L’otorino, se lo ritiene necessario, può prescrivere dei farmaci.

La cosa più importante, comunque, è modificare lo stile di vita, cercando di ridurre il sovrappeso, il colesterolo e i valori di pressione sanguigna. Questo si può fare seguendo una dieta sana ed impegnandosi a praticare un po’ di attività motoria ogni giorno, anche una semplice passeggiata.

Per ottenere nuovamente la propria funzionalità uditiva è molto consigliato decidere di acquistare un buon apparecchio acustico: ritrovare l’udito migliora la qualità della vita e rende più sopportabile la convivenza con la Ménière.

Richiedi maggiori informazioni o un preventivo gratuito senza impegno

Chiama ora o compila il modulo per essere ricontattato!

Privacy Policy