!DOCTYPE html>
Home » Problemi alle orecchie » Cause del fruscio orecchio

Cause del fruscio orecchio

da | Mar 2, 2018 | Problemi alle orecchie

Il fischio all’orecchio, che i medici chiamano acufene, è un disturbo di cui è affetta circa l’8% della popolazione italiana. Si tratta della percezione di un ronzio che colpisce una o entrambe le orecchie o che viene avvertito nella testa. La natura di questo suono può essere varia a seconda dei casi e assomigliare a un ticchettio, un fruscio o anche a una pulsazione. Ciò che li accomuna è che non si tratta di stimolazioni acustiche reali provenienti dal mondo esterno né tanto meno dall’interno dell’organismo.

Allora come si producono? La risposta risiede nel cervello, che rielabora dei segnali bioelettrici che vengono generati in modo autonomo nelle vie uditive. Ne derivano, pertanto, dei suoni fittizi che, mettendo in allerta i centri nervosi, scatenano una reazione a catena che amplifica ancora di più tali percezioni.

Nonostante i continui progressi della scienza, purtroppo le cause del fruscio all’orecchio non sono ancora note con precisione. Esistono, infatti, molteplici fattori che possono determinare questa condizione. Innanzitutto il fischio all’orecchio può essere persistente o passeggero e tollerato in maggiore o minore misura. Difatti, ogni persona affetta da acufene sviluppa un proprio grado di tolleranza al ronzio e se alcuni non riescono a distinguerlo dai rumori esterni o solo se vi prestano molta attenzione, per altri può convertirsi in un fruscio fastidioso capace di compromettere lo svolgimento delle normali attività quotidiane.

Un fattore esterno che può essere collegato a questo disturbo è l’esposizione a rumori eccessivamente forti, ad esempio in occasione di concerti, feste o gare sportive. I danni alle orecchie possono portare alla perdita graduale dell’udito e alla comparsa dei sintomi dell’acufene.

Anche alcune specifiche intolleranze alimentari così come l’abuso di farmaci e di sostanze alcoliche o tossiche alcol possono rientrare tra le cause del fruscio all’orecchio.

Nelle donne, inoltre, sono da tenere d’occhio le disfunzioni ormonali e i problemi alla tiroide.
Oppure per le persone anziane il fischio all’orecchio può essere il risultato di una naturale riduzione della capacità uditiva che tende a manifestarsi con l’avanzare dell’età.

Tra le cause più complesse occorre citare patologie come le otiti, sia batteriche sia virali, o l’otosclerosi, una malattia dell’orecchio interno che può portare anche alla sordità. Una situazione particolare è quello della sordità congenita, ovvero presente sin dalla nascita. In questo caso risulta difficile per il bambino rendersi conto del proprio problema, proprio perché non ha mai provato altre esperienze uditive.

Altre possibili cause includono malattie infiammatorie o endocrine, lesioni traumatiche, disturbi cardiaci, alterazioni dei vasi sanguigni all’interno dell’orecchio, a loro volta provocate da ipertensione o malformazioni, o la sindrome di Ménière, che consiste in un’eccessiva pressione dei fluidi presenti nel condotto uditivo.

Da ultimo, il caso più grave, quello di un tumore al cervello. Sebbene individuare con certezza la causa del fischio all’orecchio possa essere difficile, riuscire a risalire ad essa è molto importante per curare il disturbo con un trattamento il più possibile mirato ed efficace.

Richiedi maggiori informazioni o un preventivo gratuito senza impegno

Chiama ora o compila il modulo per essere ricontattato!

Privacy Policy