!DOCTYPE html>
Home » Ipoacusia

Ipoacusia

da | Apr 25, 2018

Che cos’è l’ipoacusia?

Ipoacusia significa aver perso la capacità di udire alcuni suoni ed è l’indebolimento dell’apparato uditivo dovuta ad un danno o alla degenerazione di uno o più dei suoi componenti.

Il deficit acustico può essere monolaterale, bilaterale simmetrico o bilaterale asimmetrico.

Quando la perdita della capacità uditiva è completa e bilaterale si parla di cofosi; se invece la perdita totale è di tipo monolaterale viene definita anacusia (anacusia destra, anacusia sinistra).
Un soggetto viene definito normoacusico quando la sua soglia uditiva è uguale o inferiore a 20
dB (decibel).

GRADO DI IPOACUSIA

A seconda della gravità, l’ipoacusia può essere divisa in quattro categorie:

  • Lieve: una persona che ha questo tipo di perdita può avere una minima difficoltà di ascolto in un ambiente rumoroso o di parole sussurrate.
  • Moderata: chi soffre di questo tipo di perdita ha difficoltà di seguire le conversazioni, specialmente nel rumore; per riuscire a seguire la TV o la radio può essere indispensabile alzare il volume.
  • Grave: in questo caso, la persona avrà difficoltà considerevoli non solo nell’udire una conversazione ma anche i rumori ambientali senza l’aiuto di un’amplificazione.
  • Profonda: il soggetto con questo tipo di perdita trarrà uno scarso beneficio dal solo input uditivo e si aiuterà soprattutto attraverso la vista (labio – lettura) e gli altri sensi.

I vari tipi di ipoacusia
Esistono diverse tipologie di ipoacusia:

  • Trasmissiva: Quando l’orecchio esterno o medio non trasmette i suoni all’orecchio interno. Tra le cause più comuni troviamo: malformazioni congenite dell’orecchio, tappo di cerume, otite media acuta o cronica, otite esterna, perforazione del timpano, timpanosclerosi, otosclerosi.
  • Neurosensoriale Quando l’ipoacusia è localizzata nell’orecchio interno o nel nervo che trasmette il suono al cervello. Esistono forme congenite e forme acquisite: le prime, sono presenti alla nascita, mentre le acquisite sono di vario tipo e possono insorgere lentamente o repentinamente. Le cause più comuni dell’ipoacusia a lenta insorgenza sono: presbiacusia (sordità dell’anziano), esposizione a rumore professionale, traumi acustici reiterati (per es. i cacciatori), neurinoma del nervo acustico. La perdita uditiva neurosensoriale può anche insorgere in breve tempo in questi casi può trattarsi di sordità improvvisa, trauma acustico acuto, traumi cranici, intossicazione da farmaci ototossici.
  • Mista: ha una componente di ipoacusia trasmissiva e una di ipoacusia neurosensoriale.

SINTOMI DELL’IPOACUSIA

Come ci si accorge di avere una diminuzione della propria capacità uditiva?
La risposta non è così ovvia come si potrebbe pensare; il più delle volte l’ipoacusia arriva in modo talmente graduale, di cui è difficile accorgersi.

Il modo migliore per controllare la salute del proprio udito consiste nel fare esami e controlli periodici ( l’ideale è fare questo tipo di controlli una volta l’anno ).
Ci sono comunque alcuni segnali che possono aiutarti a capire se si ha qualche problema uditivo.

Riferimenti di carattere comune:

  • Gli altri dicono che la TV o la radio stanno ad un volume troppo forte;
  • Si ha difficoltà nel seguire le conversazioni tra due o più persone;
  • Si hanno problemi nell’ascolto quando ci si trova in luoghi rumorosi (ristoranti, centri commerciali,ecc.);
  • Per capire quando gli altri parlano, si osserva il movimento delle labbra;
  • I suoni comuni sembrano confusi e non distinguibili;
  • Ci sono difficoltà nel comprendere le voci femminili e quelle dei bambini;
  • Si ha la sensazione di sentire fischi o ronzii.

Riferimenti a carattere clinico:

  • Se si è esposti a suoni forti per periodi di tempo prolungati;
  • Se si ha subito un trauma acustico dovuto ad un’esplosione;
  • Problematiche quali diabete, di cuore, problemi circolatori o tiroidei;
  • Familiarità per ipoacusia;
  • Assunzione di medicine ( farmaci ototossici ) che potrebbero danneggiare l’udito.

Riferimenti a carattere emotivo:

  • Sentirsi stressato quando si deve ascoltare qualcuno;
  • Ci si vergogna di non riuscire a seguire le conversazioni;
  • Si è nervosi perchè si ha spesso paura di non capire;
  • Ci si isola e si tende ad evitare i contatti sociali con gli altri;
  • Ci si accorge di non apprezzare più come un tempo la compagnia degli altri.

Richiedi ora il tuo test gratuito dell'udito

Prenota il tuo test gratuito dell'udito, anche a domicilio

Il nostro studio è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00.
Ci trovi a Sassari, in via Max Leopold Wagner n. 9

Scrivici per essere ricontattato o per porci qualche domanda

Ipoacusia a Sassari: per informazioni contatta gli esperti Audion